Corrispettivi elettronici

La memorizzazione dei corrispettivi telematici segue in pratica quella dei vecchi “registratori di cassa”. Devono essere memorizzati singolarmente e “consolidati” giornalmente tramite la così detta “chiusura giornaliera”. La chiusura giornaliera sarà eseguita secondo le istruzioni fornite dal produttore del registratore telematico, in modo che i corrispettivi possano essere contestualmente inviati all’Agenzia delle Entrate. Si ribadisce che per poter eseguire correttamente l’operazione deve essere attivo il collegamento internet, mentre durante il normale ciclo di lavoro la connessione internet non è necessaria, ma non è di ostacolo.

Consultazione fatture elettroniche

L’approvazione del decreto fiscale approvato in via definitiva del Senato della Repubblica cancella l’archiviazione dei soli dati fattura (dati fiscalmente rilevanti ai sensi dell’art. 21 del DPR 633/72) escludendo quindi i dati relativi alla natura, qualità e quantità dei beni e servizi oggetto della fattura stessa

Registratore Telematico

L’Agenzia delle Entrate sottolinea che la trasmissione telematica dei corrispettivi, obbligatoria dal 01/01/2020, deve essere eseguita con strumenti tecnologici che devono garantire l’inalterabilità e la sicurezza dei dati trasmessi.

Consultazione delle fatture elettroniche

Online, sul portale Fatture e corrispettivi, la funzionalità che consente agli operatori Iva di aderire al servizio di consultazione e acquisizione delle proprie fatture elettroniche reso disponibile dall’Agenzia delle Entrate. Stessa opportunità anche per i consumatori finali, che possono sottoscrivere l’adesione al servizio nell’area riservata di Fisconline. Per accedere al proprio archivio di e-fatture trasmesse fin dal 1° gennaio 2019 è necessario aderire al servizio di consultazione entro il prossimo 20 dicembre.

Informativa Agenzia delle Entrate

con questa informativa l’Agenzia delle Entrate illustra come utilizzerà i dati che lei fornisce nell’ambito dei servizi presenti nel Portale “Fatture e Corrispettivi” a cui sta accedendo e quali sono i diritti che le sono riconosciuti dal Regolamento UE 2016/679 e dal d.lgs. n. 196 del 30 giugno 2003 in materia di protezione dei dati personali.
Lo scopo dei servizi presenti nel Portale è quello di facilitare l’adempimento degli obblighi di fatturazione elettronica, di comunicazione dei dati delle fatture e di trasmissione telematica dei corrispettivi previsti dal D.Lgs. n. 127 del 5 agosto 2015, nonché l’adempimento dell’obbligo di comunicazione delle liquidazioni periodiche IVA previsto dal D.L. n. 78 del 31 maggio 2010.
All’interno del Portale “Fatture e Corrispettivi” potrà accedere, con riferimento alla partita IVA selezionata, ai seguenti servizi.

Nota Agenzia delle Entrate B2B – B2C

a partire dal 1° gennaio 2019 è previsto l’obbligo di emettere la fattura elettronica a seguito di cessioni di beni e prestazioni di servizi effettuate tra soggetti residenti o stabiliti in Italia.
Questo obbligo è stato introdotto dalla Legge di Bilancio 2018 ed è previsto sia nel caso in cui la cessione del bene o la prestazione di servizio sia effettuata tra due operatori Iva (operazioni B2B), sia nel caso in cui la cessione/prestazione sia effettuata da un operatore Iva verso un consumatore finale (operazioni B2C).

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.

Pin It on Pinterest

Massimo Conti

GRATIS
VIEW