Fattura elettronica

Estensione di un anno (fino al 31 dicembre 2020) del divieto di fattura elettronica per medici, ospedali, farmacie e altri soggetti tenuti a trasmettere i dati utili per la dichiarazione dei redditi precompilata al Sistema Tessera Sanitaria.
Novità sulla conservazione: i file delle fatture elettroniche vengono memorizzati fino al 31 dicembre dell’ottavo anno successivo a quello della dichiarazione dei redditi di riferimento.

Informativa Agenzia delle Entrate

con questa informativa l’Agenzia delle Entrate illustra come utilizzerà i dati che lei fornisce nell’ambito dei servizi presenti nel Portale “Fatture e Corrispettivi” a cui sta accedendo e quali sono i diritti che le sono riconosciuti dal Regolamento UE 2016/679 e dal d.lgs. n. 196 del 30 giugno 2003 in materia di protezione dei dati personali.
Lo scopo dei servizi presenti nel Portale è quello di facilitare l’adempimento degli obblighi di fatturazione elettronica, di comunicazione dei dati delle fatture e di trasmissione telematica dei corrispettivi previsti dal D.Lgs. n. 127 del 5 agosto 2015, nonché l’adempimento dell’obbligo di comunicazione delle liquidazioni periodiche IVA previsto dal D.L. n. 78 del 31 maggio 2010.
All’interno del Portale “Fatture e Corrispettivi” potrà accedere, con riferimento alla partita IVA selezionata, ai seguenti servizi.

Nota Agenzia delle Entrate B2B – B2C

a partire dal 1° gennaio 2019 è previsto l’obbligo di emettere la fattura elettronica a seguito di cessioni di beni e prestazioni di servizi effettuate tra soggetti residenti o stabiliti in Italia.
Questo obbligo è stato introdotto dalla Legge di Bilancio 2018 ed è previsto sia nel caso in cui la cessione del bene o la prestazione di servizio sia effettuata tra due operatori Iva (operazioni B2B), sia nel caso in cui la cessione/prestazione sia effettuata da un operatore Iva verso un consumatore finale (operazioni B2C).

Termine per la conservazione digitale dei documenti fiscali

Si ricorda che, ai sensi dell’articolo 3, comma 3, del D.M. 17.06.14 (che rinvia all’articolo 7, comma 4-ter, del D.L. n. 357/1994) la conservazione dei documenti informatici, ai fini della rilevanza fiscale, deve essere eseguita entro il terzo mese successivo al termine di presentazione delle dichiarazioni annuali, da intendersi, in un’ ottica di semplificazione e uniformità del sistema, con il termine di presentazione delle dichiarazioni dei redditi.

Fatture elettroniche – i servizi gratuiti dell’Agenzia delle Entrate

Il portale è un’area web riservata e, quindi, accessibile ai singoli utenti mediante delle credenziali personali, al fine di garantire la sicurezza e l’inviolabilità dei dati contenuti nelle fatture: è pertanto necessario che l’utente abbia preventivamente acquisito le credenziali SPID (“Sistema Pubblico dell’Identità Digitale”) oppure sia in possesso di una Carta Nazionale dei Servizi (CNS) oppure abbia acquisito le credenziali Fisconline/Entratel rilasciate dall’Agenzia delle Entrate.

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.

Pin It on Pinterest

Massimo Conti

GRATIS
VIEW